area urp
posta certificata
HOMEPAGE UFFICIO PER LE POLITICHE GIOVANILI

Graffiti a Trinità dei Monti per ricordare la caduta del muro di Berlino


1BisUna performance di writers a piazza Mignanelli, nella centralissima Trinità dei Monti a Roma, per ricordare la caduta del muro di Berlino, ma anche per far vedere che con le bombolette si possono fare anche opere d'arte non solo atti vandalici. L'evento, organizzato Inward, Osservatorio sulla cultura del Writing dell'Associazione Arteteca, aveva anche il patrocinio del ministero della Gioventù.
Alla presenza del ministro Giorgia Meloni i writers hanno realizzato su un grande cubo a pannelli un murales dai toni neri, bianchi e rossi, che rappresenta un giovane con una mazza che abbatte il Muro di Berlino, proprio per ricordare quello che accadde il 9 novembre di 19 anni fa. "Fu proprio una festa di giovani", ha sottolineato Meloni, spiegando che il Muro "è uno di simboli che meglio hanno raccontato la voglia giovanile di libertà, tanto che il comune di Berlino ha stanziato 2,5 milioni di euro per recuperare i graffiti del Muro".
Ma la performance è stata anche un'occasione per siglare una sorte di "pace" tra la politica e i writers, dopo la presentazione di un ddl (per ora rinviato) con le norme "anti scritte". "Dopo le polemiche degli ultimi giorni - ha detto il direttore di Inward, Luca Borriello - l'attenzione si sposta correttamente sui protagonisti di questo fenomeno, molte volte capaci di realizzazioni straordinarie, esempi di creatività giovanile urbana da considerare e premiare nel rispetto assoluto del decoro urbano e in forza di riqualificazioni estetiche. Il cubo nero vuole essere un'occasione del tutto estemporanea per centralizzare l'opinione pubblica sul tema dibattuto in questi giorni, omaggiando la memoria del muro di Berlino e, contemporaneamente, promuovendo una particolare forma espressiva che va valorizzata tra le professioni della creatività".
"C'è una realtà dei writers che molto diversa dal vandalismo, che va certamente represso, e per questo l'abbiamo voluta portare al centro di Roma". Così il ministro della Gioventù, Giorgia Meloni ha presentato la performance organizzata da Inward. Su grande cubo fatto di pannelli posto al centro della piazza , i writers hanno realizzato un murales che ricorda proprio la caduta del Muro. Meloni ha ricordato che il governo vuole varare iniziative in senso restrittivo rispetto a chi fa opere di vandalismo, come scritte volgari o sui monumenti: "Ma questo non vuol dire avere attenzione nei confronti di una realtà che è ben diversa e che può essere coinvolta anche in opere di riqualificazione urbana.
Noi immaginiamo, anche attraverso la collaborazione con gli enti locali, di utilizzare spazi pubblici per consentire a questi ragazzi di potersi esprimere. In particolari realtà dove c'è degrado, si può fare un'opera meritoria".

 

Dal 5 marzo 2019 c'è un nuovo sito dedicato alle politiche giovanili del Dipartimento per le Politiche giovanili e il Servizio civile universale, completamente rivisitato in termini di progettazione, architettura, grafica, linguaggio e contenuti.

 

Il nuovo sito è online all'indirizzo www.politichegiovanili.gov.it a cui verrete reindirizzati tra 30 secondi.

 

Il vecchio sito www.gioventu.gov.it resterà comunque attivo, seppur non aggiornato, per il tempo necessario al trasferimento completo di tutti i contenuti sul nuovo dominio.

 

Dal 5 marzo 2019 c'è un nuovo sito dedicato alle politiche giovanili del Dipartimento per le Politiche giovanili e il Servizio civile universale, completamente rivisitato in termini di progettazione, architettura, grafica, linguaggio e contenuti.

 

Il nuovo sito è online all'indirizzo www.politichegiovanili.gov.it

 

Il vecchio sito www.gioventu.gov.it resterà comunque attivo, seppur non aggiornato, per il tempo necessario al trasferimento completo di tutti i contenuti sul nuovo dominio.