Cantiere Italia


Get Adobe Flash player

 

Il Fondo per le politiche giovanili, determinato ogni anno dalla legge di stabilità, viene ripartito fra Stato e Regioni e autonomie locali, sulla base di Intese raggiunte in sede di Conferenza Unificata (Stato, Regioni, Province autonome, Province, Comuni).

L’Intesa del 10 luglio 2014 ha previsto che la quota del Fondo destinato alle Regioni e al sistema delle autonomie locali, sia utilizzata per la realizzazione di interventi mirati a realizzare Centri o forme di aggregazione giovanile, per  migliorare le condizioni di “incontro” dei giovani.

A seguito di tale Intesa, verranno sottoscritti 19 accordi di collaborazione per la realizzazione di ulteriori interventi a favore delle giovani generazioni su tutto il territorio nazionale da parte delle Regioni.

Per l’esercizio finanziario 2014 la quota destinata alle Regioni ed alle autonomie locali è pari all’80% del Fondo. Il 52% è destinato alle Regioni, il 20% ai Comuni e l’8% alle Province.

 

 

% su totale FPG

Valore

Dipartimento

20

€ 2.733.142,80

Regioni

52

€ 7.106.171,28

Comuni

20

€ 2.733.142,80

Province

8

€ 1.093.257,12

Totale

100

€ 13.665.714,00

 

All'interno dì un percorso di concertazione, avviato nel 2007 tra l'allora Ministero delle politiche giovanili, le Regioni e le Autonomie locali, si inseriscono gli Accordi sulle politiche giovanili stipulati per individuare interventi a favore dei giovani, condividendo strategie, obiettivi e modalità di utilizzo delle risorse pubbliche, a livello nazionale e territoriale. In tale contesto ogni Regione ha stipulato con l’allora Ministero delle politiche giovanili e con il Ministero dello Sviluppo Economico un proprio Accordo di Programma Quadro per il triennio 2007-2009, individuando, all'interno delle linee nazionali di azione, le proprie priorità e gli interventi ritenuti maggiormente strategici.

Al fine di assicurare continuità al processo avviato, in una logica di continuità e di investimento nel settore, è stata poi realizzata la stipula di nuovi Accordi di collaborazione tra il Dipartimento ele Regioni per il triennio 2010-2012, anche se all'interno di un quadro finanziario decisamente più limitato rispetto al triennio precedente (dai 130 milioni di euro precedenti agli 81 milioni di euro previsti nel 2010).

Ad oggi, sono stati sottoscritti, con le Regioni e le Province Autonome, oltre 50 accordi di collaborazione composti da innumerevoli interventi a favore dei “giovani” in parte realizzati ed in parte in fase di realizzazione su tutto il territorio Nazionale.

 

L’ANCI, quale destinatario del fondo riservato ai Comuni, ha realizzato importanti azioni trasversali, prima fra tutte la Scuola per giovani amministratori. I Comuni, dal 2007 ad oggi, hanno realizzato con la quota a loro riservata 321 progetti, su temi quali il diritto all’abitare, i servizi agli studenti universitari, la creatività giovanile, il volontariato, la valorizzazione delle specificità territoriali.

Data ultimo aggiornamento: 22/11/2014