FESR "Sicurezza per lo sviluppo" Obiettivo Convergenza 2007-2013. Progetto "Giovani, legalità, cittadinanza e partecipazione"


Get Adobe Flash player

Il Programma Operativo Nazionale (PON) "Sicurezza per lo Sviluppo - Obiettivo Convergenza 2007-2013", a titolarità del Ministero dell’Interno, interessa le regioni Obiettivo Convergenza (Calabria, Campania, Puglia e Sicilia) caratterizzate da un prodotto interno lordo pro-capite inferiore al 75% della media comunitaria.

Il Programma,  alla cui realizzazione collaborano tutte le Forze di Polizia (Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia Penitenziaria e Corpo Forestale dello Stato) e le realtà istituzionali locali, si avvale di una dotazione finanziaria pari ad € 1.158 MLN, è cofinanziato al 50% dall’Unione Europea (FESR - Fondo Europeo di Sviluppo Regionale) e dallo Stato Italiano ed ha quale obiettivo primario, quello di diffondere migliori condizioni di sicurezza, giustizia e legalità per i cittadini e le imprese, proprio nelle regioni in cui i fenomeni criminali limitano fortemente lo sviluppo economico.

Il Programma si articola in tre assi di intervento, Asse 1 “Sicurezza per la libertà economica”,  Asse 2 “Diffusione della legalità” Asse 3 “Assistenza tecnica”. Ogni asse prevede specifici Obiettivi Operativi.

Il Dipartimento della Gioventù, oggi Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale, nell’ambito dell’Asse 2 - Obiettivo 2.6  “Contenimento devianza” che si propone, in particolare, di contenere gli effetti delle manifestazioni di devianza giovanile è risultato beneficiario del progetto "Giovani, legalità, cittadinanza e partecipazione" con una dotazione di 3 milioni di Euro.

 

"Giovani, legalità, cittadinanza e partecipazione"

 

Finalità

Il progetto finalizzato alla prevenzione e alla riduzione di fenomeni di violenza, devianza e bullismo, oggi molto diffuse tra le nuove generazioni, tende a coinvolgere i giovani, ed in particolare, quelli più esposti a comportamenti di natura criminale, in attività orientate alla legalità, alla partecipazione attività, allo sviluppo delle capacità personali anche attraverso una sorta di peer education, che favorisca lo scambio di informazioni e di esperienze, in un processo di comunicazione globale, mirato alla ricerca di empatia ed autenticità di rapporti tra gli adolescenti, con un occhio particolare ai soggetti svantaggiati ed a rischio di devianza.

 

Azioni

Il progetto prevede la realizzazione di otto centri di aggregazione giovanile titolati Centri You & Me, due per ogni Regione - Convergenza. I centri sono stati ubicati in locali in disuso, di proprietà comunale, completamente ristrutturati ed arredati con i fondi messi a disposizione dal progetto.

Gli interventi sono stati resi possibili grazie all’impegno dei sindaci, degli uffici tecnici comunali, all’azione di supervisione e coordinamento svolta dal Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale, sotto la guida del Ministero dell'Interno ed in particolare del Responsabile dell'Obiettivo 2.6.

I centri sono così ubicati:

 

Regione

Comune

Campania

 

Scafati(SA)

Afragola(NA)

Calabria 

Bivongi (RC)

Marina di Gioiosa Jonica(RC)

Puglia

 

Lecce

Trani(BT)

Sicilia

 

Catania

Agrigento

 

Le Attività

Le attività progettuali da realizzare sui territori hanno una unica matrice ma tendono a calarsi nelle diverse realtà locali, assumendo una differente connotazione legata soprattutto alle situazioni socio-economiche del territorio interessato. Le azioni di massima che sono previste nei Centri You & Me si articolano in tre diverse tipologie d’intervento:

  1. La creazione di luoghi di ascolto e di sostegno per i giovani e per le loro famiglie al fine di intercettare ed agire in maniera tempestiva e soprattutto preventiva sul disagio. L’uso di strumenti innovativi mirati ad intervenire sulle dinamiche relazionali, di comunicazione espressivo - esperenziale, sulla necessità di definire un proprio progetto di vita che renda possibile, in prospettiva, un futuro per questi giovani, lontano dalla violenza, dal disagio, dall’esclusione.

  2. Lo svolgimento di attività di  laboratorio, che mediante strategie di peer education, in un ottica di comunicazione globale, contribuiscano all’approfondimento di materie fondamentali per lo sviluppo dei giovani adolescenti . Tra le  tematiche principali:
    • alfabetizzazione informatica, con due indirizzi di massima, educazione alle potenzialità dell'informatica (internet, posta elettronica) ed acquisizione di una professionalità spendibile sul mercato del lavoro;
    • conoscenza della lingua straniera per promuovere una formazione a dimensione europea, con la proiezione di film in lingua originale sottotitolati;
    • temi legati all’interculturalità, gemellaggi con scuole di Paesi terzi ed avviamento all'impegno sociale e al volontariato;
    • musica con autoproduzione di testi e musiche;
    • attività multimediale orientata alla realizzazione di video, cortometraggi
    • contatti esterni con il mondo del lavoro, con imprese e laboratori artigiani.

  3. Tavoli e seminari di approfondimento su tematiche di volta in volta, individuate dai giovani dei diversi centri, dagli operatori, dalla cittadinanza.

 

 

Un giro per i centri YOU&ME:


» Gli esterni

» Le attrezzature

 

Eventi:


» "La Costruzione dei legami sociali, solidarietà, condivisione e promozione della cittadinanza attiva". Un evento organizzato dai Centi You & Me di Scafati (SA) e Afragola (NA)

» Inaugurazione del Centro di aggregazione giovanile "You and Me" di Lecce e della mostra fotogradica su Rocco Chinnici

            

Data ultimo aggiornamento: 23/12/2014